Cos'è la rete dei giovani agricoltori?

La "Rete dei giovani agricoltori" è una web community promossa dalla Rete Rurale Nazionale: qui ci si possono scambiare esperienze, buone prassi, conoscenze. Si possono mettere in condivisione esperienze, idee e progetti, innovazioni e buone pratiche e soprattutto.... ci si può conoscere, all'inizio solo "virtualmente", certo, ma l'esperienza acquisita in questi anni sul campo ci ha insegnato che i giovani agricoltori passano velocemente, se vogliono, dal web all'operatività pratica. In che senso? QUI sulla Rete dei Giovani agricoltori un giovane può scoprire come un altro agricoltore ha risolto i suoi stessi problemi, o si può intuire che, insieme, si possono "mettere insieme i pezzi del puzzle di un nuovo business" o ancora fare qualcosa di utile per la crescita socio-economica propria e del territorio. Per questo abbiamo creato la "Rete dei Giovani agricoltori".

 

COSA DEVO FARE?

Per prima cosa iscriviti e completa il tuo profilo. Poi, ti diamo un suggerimento: carica subito il tuo "album": è il "book" della tua azienda, serve per capire meglio cosa fai e come operi sul mercato, come ti rapporti col territorio, come la tua azienda potrebbe essere di esempio per altre. Poi puoi cercare attraverso "maps" magari o qualche iscritto a te vicino oppure qualcuno che ha la tua stessa tipologia colturale o di allevamento, o che ha un agriturismo, una fattoria didattica, qualcosa che tu non hai ancora fatto e vorresti sviluppare ecc. Scopri cosa fannno e conosci un mondo!

 

COSA ALTRO TROVO SULLA RETE DEI GIOVANI AGRICOLTORI?

Grazie all'esperienza della Rete Rurale Nazionale, la Rete dei giovani agricoltori è aggiornata anche con notizie e post sugli argomenti più importanti riguardanti lo sviluppo rurale: opportunità, finanziamenti, innovazione, formazione, normativa europea, e tutto ciò che può interessare i giovani agricoltori, o i giovani che si avvicinano al mondo rurale, grazie alle nuove opportunità di lavoro offerte dall'agricoltura (pensiamo alla gestione degli agriturismi, o delle energie rinnovabili, alle fattorie didattiche, ma anche ai gruppi operativi del P.E.I. che prevedono la presenza di ricercatori e altri soggetti, o ancora all'agricoltura sociale e a chi si occupa di marketing e comunicazione o chi riesce ad esportare in alcuni paesi dove credi che il tuo prodotto potrebbe avere successo).

Il CalendAgro 2015

image

I dati e le analisi per orientarti nel mercato agroalimentare